info@creditprima.com

inserisci senza impegno alcuni semplici dati

La Super anagrafe del Fisco

17 aprile 2014


L'Agenzia delle Entrate sarà unificata con Equitalia e i Comuni opereranno incrociando le utenze di gas, acqua e rifiuti con le dichiarazioni dei redditi. Da due anni ci lavora la polizia municipale e il Fisco, ma si tratta di azioni non sistematiche. Contemporaneamente c’è una tendenza forzata alla riduzione dell’uso del contante, che sfugge maggiormente ai controlli; dall’incrocio delle banche dati e delle utenze dovrebbe essere recuperata quella somma destinata al fondo per la riduzione delle tasse. Dal 31 marzo 2014 banche e intermediari finanziari hanno spedito alla Super anagrafe del Fisco i dati bancari del 2012; con Sid (Sistema di interscambio) dovranno arrivare al fisco i dati di ciascun rapporto con una persona fisica o giuridica identificata da un codice univoco e i  valori al 1° gennaio e al 31 dicembre di ogni anno. Il Fisco vuole recuperare 545 miliardi di euro, ovvero i crediti che Equitalia deve ancora riscuotere dagli evasori fiscali, denaro sottratto a enti locali, Stato, istituti previdenziali. Il direttore dell'Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, spiega tutto ciò ai media, evidenziando che  lo 007 del Fisco sarà la vera arma in più contro l'evasione, poiché l'unica cosa che mancava davvero al Fisco erano i movimenti di denaro: ogni anno si recupereranno 10 miliardi. Sotto mira anche le Partite Iva, il segmento che più sfugge ai controlli, anche perché nel 2008/10 il Governo e il Parlamento cancellarono l'elenco dei clienti e dei fornitori delle Partite Iva. Ecco perché Befera ha escogitato l'estensione della fattura elettronica, obbligatoria sempre per gli enti della pubblica aministrazione. Allora i 13 miliardi incassati dall'Agenzia delle Entrate potrebbero fare la differenza nel 2014.