info@creditprima.com

inserisci senza impegno alcuni semplici dati

Il buon umore migliora la vita e la qualità del lavoro

24 Aprile 2014 - IL BUON UMORE AL LAVORO.


E' cosa testata che arrivare nel luogo di lavoro o di studio con il buon umore aiuta senz'altro ad essere molto più produttivi. Spesso, tuttavia,  nelle attività giornaliere e nella maggior parte dei casi, i cambiamenti repentini di umore non dipendono da noi,  ma da cause esterne; allo stesso modo, le persone che ci affiancano sono spesso causa di sensazioni poco buone. Molti individui vivono purtroppo un lavoro snervante ed hanno un  datore di lavoro esigente, lavorano in un front office a contatto con centinaia di clienti difficili, cui fare sempre un buon sorriso. Innanzitutto, appena svegliati, se percepiamo un sentimento diverso dal buonumore, è necessario non vestirsi di scuro, ma privilegiare colori chiari e allegri: il rosso per la forza e il coraggio, il verde per sentirsi più rilassati, il giallo per l'allegria e l'esuberanza. L’ambiente circostante deve essere fatto  di oggetti e colori che ci regalino il sorriso. Secondo i tedeschi lo stress passa con facilità di persona in persona, creando problemi anche alla persona pacifica e comodista: i livelli di cortisolo nel sangue, in tal caso, avrebbero subito un'alterazione. Insomma, ridere fa bene al cuore e alla vita. Il malumore si contagia allo stesso modo di una risata o di uno sbadiglio. Nel Maryland hanno provato, poi, che ridere per 15 minuti al giorno diminuisce il rischio di infarto. "Il buonumore è un atteggiamento mentale che ha esiti tangibili sulla salute fisica e psichica; il buonumore incide positivamente sulla vita pubblica ed economica, sul lavoro, sulla nostra società. L'ottimismo, la speranza, l'esaltazione,l'entusiasmo, la passione nascono e si mantengono anche grazie al buonumore... Quando esso è vivo, tutti gli stati d'animo volti alla progettualità e in opposizione alla sfiducia concorrono affinchè nel nostro intimo si crei una condizione completa di gioia e di armonia ...Chi è di buonumore edifica." - Emile Chartier, Barbera Editore. Già diversi medici hanno ipotizzato  un legame tra eccesso di carboidrati nella dieta e alterazioni dell'umore: in Finlandia i risultati degli studi appaiono molto chiari. Una delle leggi di Murphy afferma che se qualcosa può andare male, andrà male sicuramente, a meno che non si stravolga il proprio modo di pensare: il vittimismo può attirare solo carnefici! Un rimedio naturale contro lo stress è tenersi lontani dalle persone negative o che ci sommergono di motivazioni argomentate per dimostrare di avere sempre ragione. Arrabbiarsi sul lavoro aumenta la frustrazione e inibisce le capacità di problem solving. Gli attacchi di ira possono provocare problemi al cuore: aumenta la pressione sanguigna, la tensione muscolare, la frequenza cardiaca e respiratoria. Quando ci si arrabbia anche l’adrenalina scorre in abbondanza e aumenta il livello delle piastrine. La rabbia repressa può portare all’arteriosclerosi. E’ importante disinibirsi, abbassare la guardia e mostrarsi veri; l'autoironia aumenta la voglia di essere migliori. Infine, come non ammettere che l’esercizio fisico rilascia ormoni dell’euforia come endorfina, dopamina, serotonina, rendendoci più scattanti e ricettivi anche nel lavoro! VM